Paolo VI entra nella cappella del Sant'Onofrio (1968, Archivio storico video-fotografico dell'Ospedale Pediatrico "Bambino Gesù")

Piccoli sguardi tra passato e futuro

Il progetto, iniziato nel maggio 2022, è realizzato dal CAST grazie ad un finanziamento della SIAE e alla collaborazione con l’Archivio storico video-fotografico dell’Ospedale Pediatrico "Bambino Gesù". Obiettivo del progetto è il recupero, lo studio e la valorizzazione dell’importante patrimonio audiovisivo relativo all’«Ospedale del Papa», al fine di un suo inserimento nel portale storico in costruzione del CAST.
Il progetto mira a dare visibilità ad un patrimonio poco conosciuto capace di raccontare da una prospettiva nuova la peculiare storia dell’Ospedale dei Bambini: attraverso una inedita memoria per immagini costruita anche attivando sinergie con cineteche e archivi, ci si propone di tracciare le linee del percorso di continua evoluzione in campo scientifico, ma anche socio-culturale, che ha portato il Bambino Gesù ad essere oggi il più grande policlinico e centro di ricerca pediatrico in Europa, con una rete di interventi che si estende in quattro continenti.

L’Archivio storico video-fotografico dell’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù”

Nel 2019 l’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù” ha compiuto 150 anni. Dalle prime quattro bambine ricoverate nell’«ospedalino di via delle Zoccolette» fino ai seicento posti letto di oggi, dislocati su più sedi, e ai progetti di cooperazione internazionale che coinvolgono molti paesi in tutto il mondo, sono «forse centinaia di migliaia le vite incontrate, accudite, salvate o semplicemente accompagnate» (Mariella Enoc, Prefazione, in A. Casavecchia, L’ospedale dei bambini, 1869-2019 una storia che guarda al futuro, Rizzoli, Milano 2019, p. 5). Non più solo bambini di Roma, ma provenienti da tutta Italia e dall’estero. Questo percorso di crescita del più antico ospedale pediatrico d’Italia divenuto «l’ospedale dei figli del mondo» è documentato da centinaia di foto (le più antiche delle quali risalgono alla fine dell’800), alle quali si sono aggiunti spezzoni sonori e cinematografici che documentano da una prospettiva inedita la costruzione di nuovi padiglioni, le visite dei pontefici e dei personaggi illustri, gli eventi più significativi della vita dell’Ospedale e dei bambini che qui sono stati curati in tanti anni di storia. Piccoli sguardi sul passato – per usare il peculiare punto di vista dei suoi piccoli pazienti – che l’Ospedale ha recentemente voluto proiettare nel futuro, in occasione del 150° anniversario dalla fondazione, cominciando un lavoro di riorganizzazione del suo ricco patrimonio che ha condotto alla digitalizzazione di foto e filmati corredati con alcune prime informazioni rintracciabili attraverso testi scritti e testimonianze dirette.

L’articolazione del progetto

Il progetto si articolerà lungo due direttrici d’azione: 

  • censimento dei materiali filmici e non filmici;
  • catalogazione, eventuale restauro, digitalizzazione, organizzazione dei contenuti e messa online del patrimonio rinvenuto sul portale storico del CAST.

Nell’ambito del progetto è stato pensato anche il convegno internazionale sul cattolicesimo e le fonti audiovisive previsto per giugno 2022 nel quale il CAST presenterà i primi frutti di questa collaborazione.